La Congregazione delle Suore di Maria Consolatrice, sorta dal carisma del Beato Arsenio da Trigolo, opera in Italia e nel mondo dal 1898.

Dagli Atti del Capitolo Generale

  • Il tuo frutto è opera mia

    Secondo il linguaggio simbolico di San Paolo siamo educati a vedere la realtà della Chiesa e della Congregazione come corpo costituito da molte membra. Così pure ci immaginiamo come un albero con le radici “radicate” in Dio; il fusto che cresce pazientemente nelle relazioni fraterne; le foglie e i frutti dell’opera di Dio nel nostro quotidiano, che diventa perciò testimonianza di Lui.

    « Metterà radici come un albero del Libano,
    si spanderanno i suoi germogli;
    …Il tuo frutto è opera mia». (Os 14,6.9)

  • Le radici: la relazione con Dio

    Le radici di un albero hanno una prima funzione, quella di aggrapparsi al terreno e sostenere l’albero stesso; sono la parte nascosta, invisibile eppure essenziale; scendono in profondità e garantiscono il nutrimento alla pianta. Così è la nostra relazione con Dio, ha assoluto bisogno del terreno dell’amore di Dio, si sostiene con la linfa che è Cristo, che è la vita filiale. 

  • Il tronco: le relazioni fraterne

    Come il tronco serve a sostenere la chioma, e attraverso il tronco passa la linfa che nutre foglie e frutti, così la comunione fraterna sostiene e genera i frutti della testimonianza. È la comunione ciò che permette alla linfa di Cristo di passare dalle radici ai frutti; attraverso la comunione fraterna passa la vita divina, che è comunione, e produce il frutto della carità. 

    Nell’offerta eucaristica quotidiana celebriamo il senso della vita: essere membra di un unico Corpo, membra gli uni degli altri. È nel consegnare quotidianamente sull’altare la nostra vita che possiamo lasciarci trasformare, innestare in Cristo, diventare un solo Corpo. Per questo il Beato Arsenio ci esorta ad “offrirci spesso a Dio tra giorno” (cf. IF 826).

  • Chioma, fiori e frutti: la testimonianza

    La chioma è la parte più visibile dell’albero, è lì che sbocciano i fiori e maturano i frutti. «Dai loro frutti li riconoscerete » (Mt 7,16)  «Dice il Signoreil tuo frutto è opera mia » (cfr Os 16,9).

    Frutto della nostra comunione è vivere il quotidiano in umiltà, carità, semplicità con gratitudine a Dio. È questa l’unica vera testimonianza. 

Il fondatore

Beato Arsenio da Trigolo

Padre Arsenio Migliavacca, battezzato con i nomi di Giuseppe Antonio, nacque a Trigolo – Cremona – il 13 giugno 1849, in una famiglia profondamente cristiana. A 13 anni entrò nel seminario di Cremona e fu ordinato sacerdote nel 1874.

La congregazione

Le suore di Maria Consolatrice

La Congregazione nacque a Torino, nell’ultima decade del 1800. Fra le tante iniziative a scopo caritativo che andavano sorgendo in città, c’era un gruppo di signorine che vivevano insieme per dedicarsi all’infanzia abbandonata.

Il nostro impegno

Missioni

Assistenza

Accoglienza

Educazione

Contatti

Sede Legale: Via Melchiorre Gioia, 51 Milano
Tel. 0267074315 Fax 0267491884

Casa Generalizia: Via degli Etruschi, 13 Roma
Tel. 06491561 Fax 0649388013

Istituto delle Suore di Maria Santissima Consolatrice P.IVA 01798650154